Il castello errante di Howl: il fuoco della magia

Il castello errante di Howl: il fuoco della magia

17 maggio 2018 0 Di Manganime

Il castello errante di Howl è un film di animazione, appartenente allo Studio Ghibli e diretto dal genio Hayao Miyazaki, in cui il mondo della magia unisce molte realtà, come quella dell’amore e quella della guerra.

Trama

La giovane Sophie è un’abile e graziosa cappellaia di quartiere ma la sua scarsa autostima la porta a dubitare sempre di se stessa e del suo fascino. Un giorno, sulla strada che porta al negozio in cui lavora la sorella, si imbatte in due militari del re, intenzionati a farle la corte. Spaventata ed intimidita, sembra non aver scampo quando in suo soccorso arriva un giovane ed affascinante ragazzo dai capelli biondi. Con pochi gesti della mano fa scattare sull’attenti ed andar via i due militari. Il giovane è uno stregone dai modi così cordiali, e quando sembra che l’avventura sia finita lui confessa di essere inseguito dagli scagnozzi di una strega. Per cui i due si trovano in un attimo in fuga da questi esseri.

Sophie per la prima volta in vita sua entra a contatto con la magia e, fluttuando nell’aria, raggiunge il davanzale del negozio della sorella. Un sorriso, poche dolci parole di congedo ed il ragazzo vola via lasciando Sophie con il cuore palpitante e già innamorato. Chi sarà questo ragazzo? E se fosse lo stregone Howl, che si dica mangi il cuore delle fanciulle?

È sera e Sophie finalmente torna nella sua bottega ma, alle sue spalle, entra improvvisamente una donna alta e di aspetto inquietante. Il suo atteggiamento nei confronti di Sophie è altezzoso, così la ragazza la invita ad andar via. In quel momento la donna dice di essere La Strega delle Lande e le lancia una maledizione. Quando Sophie capisce cosa le ha fatto è ormai tardi: è stata trasformata in una vecchietta e di questa maledizione non può far parola con nessuno. Dunque non le resta altro da fare che andar via sperando di trovare qualcuno che la possa aiutare.

Personaggi

sophie e howl

Sophie: Giovane cappellaia dalla lunga treccia castana. Per colpa di un maleficio scagliatole dalla Strega delle Lande si trasforma in una vecchietta e per questo va via da casa, nella speranza di poter sciogliere il sortilegio. E’ innamorata di un giovane stregone per la quale alla fine si troverà a lavorare come donna delle pulizie, senza poter però svelare la sua vera identità.

Howl: Giovane stregone che vaga con il suo castello da un paese all’altro, in fuga dalla guerra e dal suo dovere di stregone. E’ legato al demone Calcifer fin da bambino da un contratto che non può essere svelato. E’ stato in passato allievo della Maestra Suliman ed ora vive con il suo assistente Markl, vendendo incantesimi nelle varie città usando una porta magica per viaggiare.

Calcifer: E’ il demone del fuoco che vive nel camino e fa muovere l’intero castello. Giunto sulla terra come una stella cadente, incontra Howl quando egli era un giovane apprendista mago e da lui non si è più separato.

Strega delle Lande: Strega molto potente che brama il potere magico di Howl. Con incantesimi molto potenti mantiene l’aspetto di una grande donna elegante, nonostante sia una vecchia strega. Per muoversi, agire e spiare usa degli esseri da lei creati dalle fattezze mostruose. E’ innamorata di Howl quindi per gelosia e malvagità trasforma Sophie in una vecchietta.

Rapa: Spaventapasseri animato che si attacca moltissimo a Sophie al punto che, quando lei lo aiuta ad uscire da un cespuglio in cui era incastrato, conduce Sophie nel castello di Howl. Sembra essere molto più di uno spaventapasseri, come se qualcuno avesse fatto su di lui un sortilegio. Il nome che ha gli viene dato da Sophie perché la testa che ha è fatta con una rapa.

Markl: Bambino assistente dello stregone Howl. Vive con lui e con una magia che lo fa diventare più anziano con una mantella, vende pozioni o incantesimi agli abitanti delle città che il castello riesce a collegare con la porta magica.

Heen: Cane servitore della Maestra Suliman, viene inviato da quest’ultima come spia per rintracciare il giovane Howl. Affezionatosi a Markl e gli altri componenti che abitano nel castello sceglierà di seguirli nella loro avventura.

Maestra Suliman: Maestra di Arti magiche del giovane Howl, presta servizio presso la corte del Re. Cercherà a tutti i costi di richiamare a sé Howl in modo che egli si unisca agli altri stregoni nella guerra che c’è in atto. Per scovare Howl manda il piccolo Heen a seguirlo.

Character Design

La mano del maestro Miyazaki mette ovviamente in risalto un film di animazione pieno di azione e colpi di scena, con una grafica che non ha eguali. Tutti i paesaggi sono stati curati nei minimi dettagli, realizzati con la tecnica manuale e non digitale che contraddistingue lo Studio Ghibli, mentre i personaggi sono stati realizzati in digitale. La cura dei dettagli è minuziosa e ricercata, basti notare che i paesaggi di città che vengono visti nel film sono reali e sono stati visitati dal regista prima di mettersi all’opera con i colori, mantenendo una certa fedeltà con i paesaggi reali per poi reinterpretali a modo suo.

 

Per quanto riguarda i personaggi in sé sono realizzati con linee abbastanza sottili e senza esagerare nei dettagli come ad esempio si fa negli anime con i capelli. I colori che vengono utilizzati sono per lo più accesi e vivaci, anche quando si tratta di scene notturne. Ogni personaggio si distingue benissimo dall’altro perché ha sempre qualcosa in più nei dettagli che all’altro manca.

Conclusioni

castello in movimento nella landa

La storia è molto bella ed il film scorre piacevolmente. I legami che si creano tra i personaggi, il passaggio da uno scenario all’altro e da una situazione all’altra, lasciano con il fiato sospeso fino alla fine e ci si sente quasi coinvolti. Anche se si sente la mancanza di qualche dettaglio nella storia, ad esempio quale sia il vero motivo del distacco di Howl dalla Maestra Suliman o la ragione che ha effettivamente provocato il maleficio che la Strega delle Lande pone su Sophie, non ci si fa caso durante la visione.

I dettagli dei personaggi, che non sono esagerati, porta chi guarda l’animazione ad appassionarsi al personaggio in sé piuttosto che al suo aspetto, tuttavia i colori e l’originalità nel design sono senza paragoni.

Attraverso il link Amazon a fianco potrete acquistare la versione Blu-Ray de Il castello errante di Howl, da aggiungere alla vostra collezione.

Condividi su: