Toradora: una tigre in miniatura

Toradora: una tigre in miniatura

21 luglio 2018 0 Di Manganime

Dall’omonima Light Novel di YuyukoTakemiya e Yasu, nasce l’anime Toradora. Questa serie esplosiva racconta la grinta della tigre in miniatura Taiga che scoprirà l’importanza dell’amicizia e dell’amore grazie all’aiuto di Ryuji.

Trama

Ryuji fa una gran fatica a dimostrare quanto vale a causa della sua somiglianza con il padre, considerato anni prima un gran teppista. Nonostante i suoi sforzi per mostrare a tutti il suo vero carattere gentile ed altruista, il primo giorno di scuola si scontra con Taiga, la tigre palmare della scuola. Taiga, infatti, nonostante le dimensioni ridotte, è una vera e propria furia e non accetta di essere presa in giro o sormontata. Inutile per Ryuji, chiamato il teppista, chiedere scusa per esserle andato addosso perchè  in un batter d’occhio gli arriva in pieno viso un gancio destro. L’anno sembra proprio essere iniziato nel peggiore dei modi per il ragazzo, ma la giornata ancora non è finita.

Tornato in classe dopo un colloquio con la professoressa, trova i banchi tutti spostati e la tigre palmare nascosta nell’armadietto. Decide di far finta di niente ma prendendo la sua cartella Taiga si avventa su di lui, come se avesse qualcosa da nascondere, e subito dopo scappa. Ryuji non comprende cosa le sia preso ma tornato a casa capisce: nella sua cartella c’è una lettera d’amore non indirizzata a lui. Decide a questo punto di riconsegnarla al mittente e trova la ragazza in un grande appartamento sola ed affamata, ma troppo orgogliosa per ammetterlo, così le prepara qualcosa da mangiare. I due finalmente parlano e si chiariscono, mettendo così a nudo i propri sentimenti per due compagni di classe. L’accordo è dunque stabilito: si spalleggeranno per conquistare le persone che amano!

Personaggi

Ryūji TakasuPer via del suo aspetto, del tutto identico a suo padre che era uno yakuza, viene preso per un teppista ma in realtà è un ragazzo dolce, timido e gentile. Vive con la madre che lavora in un locale notturno e per questo è lui ad occuparsi della casa. Avendo un gran cuore aiuta Taiga nei lavori domestici e le fa da mangiare visto che lei sembra non preoccuparsi di questo. E’ innamorato della sua compagna di classe Minori Kushieda e si farà sostenere da Taiga per confessarle i suoi sentimenti.

Taiga Aisaka: compagna di classe di Riuji ha un carattere aggressivo che nasce dal suo bisogno di farsi valere. Lei è infatti carina ma la sua statura minuta la fa essere bersagli degli sguardi provocatori dei suoi coetanei e per questo reagisce violentemente, cosa che le ha fatto guadagnare la nomina di Tigre Palmare.

Quando Ryuji le offre aiuto con i lavori domestici e la cucina, ne approfitta per avere un pò di vita familiare dato che, nonostante la sua famiglia sia ricca, vive da sola. Passando le sue giornate con Ryuji e la madre diventa presto al pari di un membro della famiglia. E’ innamorata del suo compagno di classe  Yūsaku Kitamura, miglior amico di Ryūji, e sostenuta dall’amico le confessa i suoi sentimenti.

Minori Kushieda : E’ una compagna di classe di Taiga e Ryuji, nonchè capitana della squadra di softball femminile della scuola. La sua energia e spensieratezza le fanno percepire il vero carattere delle persone, compresi Ryuji ed Ami. E’ una buona amica per tutti, compresa Taiga, che la stima non poco.

Yūsaku KitamuraÈ il vice presidente del consiglio studentesco, rappresentante di classe e capitano della squadra maschile di softball. Anni prima ha confessato il suo amore a Taiga, che lo ha però respinto, ed ora è innamorato di un’altra ragazza per cui come si comporterà quando la Tigre Palmare gli dichiarerà i suoi sentimenti?

Ami Kawashima: Amica d’infanzia di Yūsaku, è una ragazza molto bella e che si mostra come una persona gentile e generosa. In realtà è una ragazza arrogante e che non esita a parlar male degli altri, in particolar modo di Taiga. Per questo motivo le due diventeranno acerrime nemiche, venendo persino alle mani e Taiga la nominerà Chihuahua Scema per deriderla del suo carattere. Ami si innamora tuttavia di Ryuji, al quale si confesserà senza troppi peli sulla lingua

Yasuko TakasuÈ la madre di Ryūji, ed è una donna molto giovanile e simpatica. Nonostante sia stata lasciata dal suo compagno alla nascita di Ryuji, è una gran lavoratrice ed infatti per mantenere la famiglia lavora lavora in più posti, compreso un locale notturno. Per il suo lavoro stancante dorme quasi tutto il giorno ma riesce ad affezionarsi a Taiga che considererà parte della famiglia.

Character Design

I personaggi di Toradora sono graficamente ben fatti ed hanno tratti semplici e puliti. Non c’è eccesso di dettagli, le linee sono uniformi, sottili ed i colori molto accesi. Per quanto riguarda lo stile utilizzato, ci si rifà ai classici anime scolastici in cui si usano curve morbide e pochi dettagli perchè si vuole concentrare l’attenzione del pubblico sugli intrecci dei personaggi più che sul loro aspetto.

La fisionomia è infatti poco curata, così come le ombreggiature, perchè quello che conta nella trama di questo anime sono i caratteri di chi c’è dietro a quelle linee. Per quanto riguarda gli sfondi, si distaccano come nella maggior parte degli anime, dai personaggi per via della diversa tecnica con cui viene realizzato. Negli sfondi sono infatti presenti ombreggiature e pennellate evidentemente rapide, che li rendono in alcune scene piuttosto piatti. Negli ultimi episodi, lo stile dei personaggi principali cambia leggermente rendendoli più coinvolgenti grazie all’uso di sfumature e filtri ad effetto sfocato.

Considerazioni finali

Toradora è senza dubbio un anime molto divertente da vedere e coinvolgente nei suoi intrecci. Da subito ci si affeziona a Ryuji e Taiga e si entra nella loro visione del mondo. Considerando che questo anime è un adattamento di una Light Novel, non ci si stupisce che spesso si sentono le riflessioni dei due personaggi mentre scorrono i primi piani. Nell’ultimo episodio è importante attendere fino alla fine, nonostante i titoli di coda, per sapere veramente come finisce l’anime e questa cosa è forse una delle uniche due pecche trovate. La seconda pecca è la velocità con cui negli ultimi cinque episodi si passa da una situazione sentimentale ad un’altra, giustificata un pò dalla novità del sentimento dei personaggi, ma tutto sommato gli si potevano dedicare almeno un paio di episodi in più per lo sviluppo.

Condividi su: